Accademia per le autonomie
Ministero dell'Interno UPI - Unione Province d'italia     ANCI - Associazione Comuni Italiani
FAQ
 
01. Perché Anci e Upi hanno stipulato una convenzione con il Ministero dell'intero per la formazione territoriale?
Quando, con il decreto legge 10 ottobre 2012, n.174, fu soppressa la Sspal ("Scuola superiore per la pubblica amministrazione locale"), le sue funzioni (e le sue risorse) furono trasferite al Ministero dell'interno. Per le attività di formazione territoriale (cioè non legate esclusivamente al percorso di carriera professionale dei segretari comunali e provinciali, e per questo aperte anche ad amministratori locali, dirigenti e altri dipendenti degli enti locali), si è convenuto che le modalità organizzative e i contenuti essenziali sarebbero stati concordati tra il Ministero e le associazioni di rappresentanza dei Comuni e delle Province. La prima convenzione è stata stipulata il 12 dicembre 2013. La seconda convenzione è stata stipulata il 22 dicembre 2016.
 
02. Come è finanziato il piano per la formazione territoriale?
Il finanziamento del piano per la formazione territoriale è assicurato da una quota delle risorse previste nel bilancio del Ministero dell’Interno del 2016, nel capitolo relativo a “spese connesse al reclutamenti, formazione e aggiornamento dei segretari comunali e provinciali, del personale degli enti locali, nonché degli amministratori locali”.
 
03 L'Accademia per l'autonomia è una nuova scuola che sostituisce strutture precedenti?
No, l'Accademia per l'autonomia è un progetto formativo curato da Anci e Upi, sulla base della convenzione con il Ministero dell'Interno. Per questa attività Anci e Upi si avvalgono delle proprie strutture ordinarie, integrandole con alcuni incarichi professionali (anzitutto per le docenze) dettagliatamente descritti nella sezione "Trasparenza" in questo portale.
 
04. Chi ha approvato il piano per la formazione territoriale?
Il nuovo “Piano per la formazione territoriale dei segretari comunali e provinciali, del personale e degli amministratori degli enti locali” è stato approvato dal Consiglio direttivo per l'albo nazionale dei segretari comunali e provinciali, di cui all'art.10 del decreto legge n.174/12, il 22 dicembre 2016. Nello stesso giorno la Conferenza Stato, città e autonomie locali ha sancito un accordo per la destinazione delle risorse e la stipula di una convenzione. Sulla base di quegli indirizzi il Ministro dell’Interno, previa registrazione della Corte dei Conti, ha emanato la direttiva del 1° febbraio 2017 riguardante “la formazione territoriale dei segretari comunali e provinciali, del personale degli enti locali e degli amministratori locali.
 
05. A chi sono rivolte le iniziative formative comprese nel piano per la formazione territoriale?
Sono rivolte agli amministratori locali, ai segretari comunali e provinciali, ai dirigenti e ai responsabili dei servizi (anche se privi di qualifica dirigenziale) delle amministrazioni locali e delle loro forme associative.
 
06. Come ci si iscrive alle iniziative formative?
E' possibile (e preferibile) iscriversi alle iniziative formative compilando il modulo on-line pubblicato nella sezione "attività formativa" di questo portale. Tutte le richieste di iscrizione riceveranno una conferma via e-mail; quando vi siano troppe richieste in rapporto alla capienza dell'aula, si seguirà l'ordine di presentazione delle richieste di iscrizione. Nei limiti dei posti disponibili, sarà inoltre possibile iscriversi comunicandolo direttamente alla struttura territoriale (sede regionale dell'Anci o dell'Upi, singola amministrazione locale) che cura l'organizzazione dell'iniziativa.
 
07. La partecipazione alle iniziative formative è gratuita?
La partecipazione è sempre gratuita. I costi di ospitalità (pernottamento, quando davvero necessario, e pasti) sono a carico del piano. Le spese di viaggio sono a carico del partecipante (o, in base ad intese locali, dell'ente di appartenenza).
 
08. Come sono individuati i docenti?
Chiunque possegga i requisiti di competenza ed esperienza richiesti può presentare domanda di iscrizione all'elenco docenti, compilando il modulo on-line pubblicato nella sezione "albo dei docenti" di questo formale. Sulle richieste di iscrizione nell’elenco decide il Comitato di valutazione istituito da Anci e Upi in collaborazione con il Ministero dell’Interno. Anci e Upi conferiranno i singoli incarichi. Sia l'elenco dei docenti che i singoli incarichi sono liberamente consultabili su questo portale.
 
 « 1 2  »
Primo piano
 
21-09-2017
Finanza locale – Venerdì 29 settembre a Genova corso di formazione sul Fondo di solidarietà comunale
“Il fondo di solidarietà comunale nell’evoluzione delle risorse a disposizione degli Enti locali”, questo il titolo del ... Leggi
 
21-09-2017
Riforme – Venerdì 29 settembre a Potenza corso di formazione sulla “governance” delle Province quali enti di secondo livello
“La “governance” delle Province quali enti di secondo livello”, questo il titolo del ... Leggi
 
20-09-2017
Contratti pubblici - giovedì 28 settembre a Latina corso di formazione sulle modalità di acquisizione di beni, servizi e lavori
“Il nuovo codice dei contratti pubblici: le modalità di acquisizione di beni, servizi e lavori”, questo il titolo del ... Leggi
 
20-09-2017
Appalti – Giovedì 28 settembre ad Ancona corso di formazione sul nuovo Codice dei Contratti Pubblici
“Le nuove disposizioni sugli appalti e le concessioni previste dal D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recante il nuovo Codice dei Contratti Pubblici”, questo il titolo del ... Leggi
 
20-09-2017
Anticorruzione – Giovedì 28 settembre a Mosciano Sant’Angelo (TE) corso di formazione sul Codice dell'Amministrazione Digitale
“La prevenzione della corruzione e la trasparenza amministrativa. Il codice dell'amministrazione digitale. Legislazione, pianificazione, attuazione”, questo il titolo del ... Leggi
 
19-09-2017
Finanziamenti europei – mercoledì 27 settembre a Grosseto corso di formazione sul finanziamento alle OOPP nel Por Fesr 2014-2020 Regione Toscana
“Il finanziamento alle OOPP nel Por Fesr 2014-2020 Regione Toscana e le opportunita’ dei programmi europei di finanziamento”, questo il titolo del ... Leggi